9 MAGGIO – UNA FESTA DELL’EUROPA PER ANDARE VERSO GLI STATI UNITI D’EUROPA (di Salvatore Calleri)

0
502
Il 9 maggio è una data per l’Europa importante.Tanto importante quanto poco festeggiata.
E’ la data in cui nel 1950 Schuman presenta la sua dichiarazione, che porterà alla pace in Europa grazie al fatto che gli stati fondatori Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Belgio e Lussemburgo mettevano le risorse in acciaio e carbone in comune (fonte euronews)… 5 anni dopo che finiva la seconda guerra mondiale.
Il progetto era poi quello di proseguire su base federale ossia in un quadro comune con Spinelli e Churchill.
Oggi purtroppo nel giorno della Festa dell’Europa 68 anni dopo, dobbiamo prendere atto che poi le cose partite molto bene non sono andate nel verso giusto.
L’Unione Europea di Maastricht nata nel 1992 non è il sogno iniziale, ma solo una pallida copia dello stesso.
Oggi la Unione Europea non è più amata, non fa sognare i propri cittadini e scricchiola innanzi al ritorno dei sovranismi e dei nazionalismi.
Dobbiamo ripartire dal non amore e dai paesi che 68 anni fa crearono la pace con il primo accordo economico su carbone ed acciaio rispolverando la scelta federalista degli Stati Uniti d’Europa come volevano Churchill e Spinelli.
Gli Stati Uniti d’Europa… Un nuovo sogno. Un sogno che conviene. Una sola politica fiscale. Un nuovo welfare. Un solo esercito. Una sola procura antimafia ed antiterrorismo. Miliardi e miliardi di euro risparmiati da usare per ridurre il divario tra chi ha troppo e chi ha nulla. Una tutela avanzata dei diritti e della sicurezza.
Sognare e realizzare… E’ più semplice di quanto sembri.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine