“Il mare è pulito”. Incontro dei sindaci a Modica

Controlli serrati sulle coste dei comuni del comprensorio modicano; un piano di intervento programmato che sarà oggetto di un incontro da fissarsi dopo ferragosto a Palazzo San Domenico con i sindaci dei comuni di Scicli, Ispica e Pozzallo al fine programma gli interventi invernali per preparare la stagione estiva 2014. Questi i dati che sono emersi al termine del vertice tenutosi, stamani, a palazzo San Domenico sul tema della balneabilità delle acque nel territorio costiero dei comuni di Modica, Ispica, Scicli e Pozzallo. Presenti il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, il sindaco di Scicli, Franco Susino, gli assessori ai servizi sociali del Comune di Modica, Rita Floridia e al Bilancio, Enzo Giannone, gli assessori ai servizi sociali di Scicli, Carmela Basilico, di Ispica Mary Ignaccolo accompagnata dal responsabile del servizio, Angela Belluardo, di Pozzallo Rossella Smarrocchio.
La provincia regionale di Ragusa, metterà a disposizione dell’Asp e dell’Arpa un gommone, il sabato e la domenica, per consentire interventi e prelievi negli specchi d’acqua antistanti le coste del comprensorio.
La procedura prevede anche intervento del cittadino che passando l’informazione di un sospetto inquinamento marino ai Carabinieri che attiveranno l’unità a mare che effettuerà un controllo e i rilievi.
L’ARPA ha comunicato al sindaco di Modica di avere effettuato anche l’analisi della salute delle acque.
Un’indagine suppletiva ma estranea a certificare i livelli di inquinamento del mare ma utile ad attestare lo stato dell’ecosistema marino. E’ stato, inoltre, precisato, nel corso dell’incontro, che la schiuma rilevata nei giorni scorsi nelle acque di Maganuco e Marina di Modica è stata sottoposta dall’ARPA ad analisi microscopica. Si tratta di fermentazione di alghe con presenza di uova di pesce all’interno. Questo è stato detto nel corso della riunione è un segno di salubrità delle acque.
Il sindaco ha già annunciato un incontro con i sindaci dei comuni del comprensorio a dopo ferragosto per istituire una task force per individuare una serie di interventi preventivi da effettuare nella stagione invernale per preparare la prossima stagione estiva e affrancarla da eventuali inquinamenti marini.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine