Mafia: chirurgo ucciso, definitivo ergastolo per il boss Madonia

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna all’ergastolo del boss palermitano Antonino Madonia, accusato dell’omicidio del medico chirurgo Sebastiano Bosio, ucciso a Palermo il 6 novembre 1981. Madonia era stato assolto in primo grado, a Palermo, e condannato in appello. Oggi la conferma da parte della Suprema Corte. Bosio fu ucciso per avere detto di no ai mafiosi, dato che, secondo i collaboratori di giustizia che hanno deposto nel processo, era un intransigente e non scendeva a patti con Cosa nostra.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine