Mafia: Fiammetta Borsellino, lasciati soli ma avanti su verità

Paolo Borsellino

“Di fronte alle gravissime anomalie che si sono perpetrate nel tempo nella ricerca della verita’ processuale, non c’e’ stato nessuno che sia venuto da noi a darci una spiegazione, anche dal punto di vista umano, ne’ amici, ne’ colleghi, generando un senso di vuoto. Mi e’ stato sussurrato all’orecchio che entro nel merito delle cose processuali… e’ forse una colpa, e’ una colpa volere capire? E’ un diritto e continueremo a chiedere e a cercare la verita’, anche se non arriveranno le risposte”.

Lo ha detto Fiammetta Borsellino, figlia del magistrato Paolo, oggi a Palermo, partecipando a “Una marina di libri”, nello stand di Repubblica.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine