Mafia, maresciallo dei Carabinieri arrestato nel Cosentino: è Carmine Greco

E’ stato arrestato per associazione mafiosa, il maresciallo dei carabinieri forestali Carmine Greco, comandante della stazione di Cava di Melis, a Longobucco (Cosenza). Greco e’ stato arrestato nell’ambito dell’operazione “Stige” della DDA di Catanzaro, che fu eseguita nel gennaio scorso e che riguarda il controllo dell’economia locale e dei tagli delle aree boschive da parte della cosca di ‘ndrangheta dei Farao-Marincola di Ciro’ Marina (Crotone). Il militare ha collaborato con la Procura di Castrovillari in diverse inchieste, tra cui quella che riguarda l’azienda in house della Regione “Calabria Verde” e l’ultima inchiesta denominata “Flumen Luto”. E’ stato anche, piu’ volte, consulente del Ministero dell’Ambiente.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine