Modica, pusher della droga arrestato dalla Polizia

polizia modica

Nel pomeriggio di ieri la Polizia di Stato del Commissariato di Modica ha tratto in arresto M.M. di anni 24 di origini vittoriesi,  senza fissa dimora, noto alle FF.OO. per i suoi pregiudizi di polizia in materia di stupefacenti e per reati contro il patrimonio.

Il predetto, che in questo comune gode dell’ospitalità di amici cambiando spesso alloggio, nella giornata di ieri veniva raggiunto da un’ordinanza emessa dal GIP del Tribunale di Ragusa, che sostituiva la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G. a cui era M.M. è attualmente sottoposto, con  quella dell’obbligo di dimora in un comune di Siracusa.

Per l’esecuzione del provvedimento dell’Autorità Giudiziaria, gli uomini del Commissariato di Modica si mettevano alla ricerca del giovane,  recandosi presso le abitazioni di alcuni soggetti assieme ai quali M.M. era stato notato girare per Modica nell’ultimo periodo.

Dopo alcuni tentativi andati a vuoto, il giovane veniva rintracciato in un’abitazione ubicata nel quartiere Dente che gli era stata ceduta in comodato d’uso da un amico.

Il ritardo nell’aprire la porta inducevano gli Agenti a sospettare che M.M. stesse perdendo tempo per nascondere qualcosa o per disfarsene. Lo stato di nervosismo altresì manifestato dal giovane dava conferma agli investigatori dei sospetti nutriti, i quali decidevano di sottoporlo a perquisizione personale estendendola anche all’abitazione.

Nel corso della perquisizione domiciliare venivano rinvenuti, celati in posti diversi, un bilancino di precisione,  un sacchetto in cellophane con 18 fori circolari a riprova che lo stesso era stato utilizzato per il confezionamento delle singole dosi ed un trita erba ancora intriso di sostanza stupefacente, verosimilmente marijuana.

Il ritrovamento di tale  materiale confermava l’illecita attività di spaccio svolta da M.M., inducendo gli investigatori ad estendere la perquisizione anche al garage adiacente all’abitazione di cui il predetto possedeva la chiave a riprova della sua disponibilità e del  suo uso esclusivo. Sotto alcuni cartoni ammassati nel garage, tra le varie cianfrusaglie presenti, gli Agenti del Commissariato rinvenivano un involucro contenente all’interno grammi 23,7 grammi di sostanza stupefacente verosimilmente marijuana. Lo stupefacente ed il materiale per il  confezionamento rinvenuto è stato posto in sequestro e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Per i fatti accertati e le responsabilità penali acclarate sul conto di  M.M., quest’ultimo veniva dichiarato in stato di arresto e, dopo le formalità di rito espletate presso il Commissariato di Modica, posto in regime di arresti domiciliari giuste disposizioni del P.M. di turno.

L’attenta valutazione del comportamento di M.M. da parte  degli operatori del Commissariato di Modica ha consentito di scoprire e bloccare l’illecita attività di spaccio di stupefacenti posta in essere da  M.M., il quale è stato assicurato alla giustizia dovendo rispondere del reato di detenzione di stupefacente ai fini di spaccio.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine