Rubare la corrente elettrica, un vizio di famiglia: due arresti dei Carabinieri

1
1359

I Carabinieri della Tenenza di Scicli e della Stazione di Modica, a Scicli, hanno tratto in arresto nel pomeriggio di ieri una donna rumena di 31 anni e suo fratello di 30 anni per furto aggravato di energia elettrica.

Inizialmente i militari si erano portati nella casa della donna, dove questa vive con il figlio minorenne, e si erano accorti dopo la peruisizione domiciliare che questi avessero attivi diversi elettrodomestici e la luce senza avere alcun allaccio regolare alla rete di distribuzione. I militari hanno condotto la ACHIREI Cristina, già arrestata dall’Arma in passato, in caserma e dichiarata in arresto per il furto di energia, ponendola a disposizione del P.M. di turno della Procura di Ragusa, ed il figlio è stato deferito in stato di libertà alla Procura per i minorenni di Catania.

Successivamente i Carabinieri di Scicli hanno esteso la perquisizione all’abitazione del fratello della donna, ove il medesimo sistema per il furto dell’energia era stato adottato dal fratello Niculcea Dorel Mihahita. Anche l’uomo è stato tratto in arresto e posto a disposizione del P.M. di turno, dott. Riccio della Procura di Ragusa.

1 commento

  1. servirà a poco la mia solidarietà, rosario piccione, caro amico , mi ha detto dei fatti accaduti negli ultimi tempi,ho fatto parte di quel mondo infame e senza senso della malavita, ci sono rimasto coinvolto ed ho sbagliato ma, mi auguro e spero con tutto il cuore che il suo lavoro non venga intaccato e che la sua serenità possa essere motivo di riscatto per tutti coloro che sono onesti dentro, con stimaVasile Lorenzo

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine