Il sovranismo è tornato ed è pericoloso… (analisi di Salvatore Calleri)

0
579

La storia e lo studio della proverbiale superficialità di una parte degli esseri umani, che nel corso dei decenni hanno raggiunto il potere, dovrebbe avere un ruolo maggiore nei pensieri di chi fa politica.

Complici le spasmodiche lentezze e le poco amate, nonchè sovradimensionate, burocrazie degli organismi sovranazionali oggi si sta assistendo in modo preoccupante, preoccupante oltremisura, ad un ritorno del sovranismo in politica.

La storia ci ha mostrato a cosa può portare il sovranismo. All’inizio i paesi iniziano ad emanciparsi per far valere i propri interessi… la sovranità, poi anche gli altri paesi limitrofi iniziano a fare lo stesso. Poi si scopre che è difficile che interessi tra i paesi possano coincidere in tutto e si generano dei conflitti. Situazione che ha portato nella storia a ben 3 guerre mondiali, perchè i sovranismi si evolvono con facilità verso forme estreme del nazionalismo e delle sue degenerazioni.

Oggi abbiamo delle situazioni potenzialmente esplosive e si è riaffacciato il sovranismo negli USA, in Turchia, in parte dell’Europa. Poi abbiamo delle visioni sovranazionali di tipo diverso in Cina ed in Russia miscelate ad un forte nazionalismo interno. Le questioni internazionali aperte tipo la Siria e la Nord Corea portano i diversi sovranismi a posizionamenti ed alleanze mutevoli ed instabili. L’UE appare priva di qualunque forma di mordente in politica estera.

Il sovranismo ed il nazionalismo sono antistorici e in passato hanno portato danni. Vanno bloccati.

Dove si può vanno bloccati con il voto e con le nuove formule politico sociali. Vanno bloccati intervenendo anche sugli organismi sovranazionali. In Europa si vada verso gli Stati Uniti d’Europa.

E cari cittadini europei che andrete a votare a breve scegliete il futuro bocciando con forza i sovranisti, i nazionalisti ed i burocrati.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine