Vittoria, la decisione del Riesame: i Ventura (e Giliberto) rimangono in galera. Ecco perchè denunciare conviene…

0
17692
Fratelli Ventura

Rimangono in galera tutti i componenti della famiglia Ventura arrestati nel corso dell’operazione Survivors: questa è la decisione del Riesame.

E questa è anche la testimonianza che denunciare conviene, l’operazione Survivors prima e la successiva decisione del Riesame confermano come chi delinque finisce male.

A chi è ancora perplesso, o ha paura, domandiamo: cosa è rimasto dei Ventura a Vittoria?

Sono tutti in galera, dai fratelli Filippo e Giambattista (il terzo, Gino, avrà il processo e rischia il carcere con la condanna), fino ai loro figli: Angelo Elvis e Jerry (figli di Filippo) e Angelo detto “u checco” (figlio di Giambattista) che va ai domiciliari.

Persino Francesco Giliberto (detto Cicciò u spazzino), cognato del figlio di Giambattista e sua testa di legno con la “linea Pack”, non rivedrà per molto tempo il cielo, se non a strisce. Ed anche il genero, Marco di Martino è e rimarrà in galera. Così come il delinquente Marco Papa.

Per di più, vogliamo ricordare come i Ventura abbiano perso tutto, anche e soprattutto con il sequestro dei loro beni, terreni, case e perfino l’azienda Linea Pack. Tutte le ricchezze illecitamente accumulate, tutti i beni frutto di delinquenza, sono stati tutti sequestrati.

Quando iniziammo a scrivere anni fa ed iniziammo a denunciare le loro attività criminali e mafiose, tutto ciò sembrava irrealizzabile. Oggi, grazie al certosino lavoro degli Inquirenti, possiamo tranquillamente affermare che denunciare conviene, possiamo affermare che i Ventura sono stati annientati dalla Giustizia e pagheranno le loro colpe in galera.

Un ragazzo pochi giorni fa mi ha detto:

“avevate ragione voi, conviene denunciare, adesso ai Ventura hanno tolto anche le mutande”

È proprio così. E per chi ancora pensa che la “mafia” a Vittoria sia una organizzazione di “uomini d’onore”, ricordiamo l’articolo che realizzammo qualche tempo fa (LEGGI), in cui abbiamo raccontato come abbiano ridotto la figlia, solo perché frequentava un compagno “non gradito” alla “famiglia”.

Ancora sono tanti i mafiosi in libertà a Vittoria, noi continueremo a denunciare le loro attività e i loro sporchi affari mafiosi.

La strada, però, è tracciata: denunciare conviene ed i Ventura ne sono la più grande e bella dimostrazione…

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine