13 senatori Pd si sospendono dal partito dopo il “caso Mineo”: “è una epurazione inaccettabile”

Tredici senatori si autosospendono dal gruppo Pd dopo la sostituzione di Chiti e Mineo in commissione Affari Costituzionali.

Lo annuncia in Aula Paolo Corsini. Fra i firmatari anche Felice Casson, con Vanino Chiti e lo stesso Mineo.

“La rimozione dei senatori Chiti e Mineo decisa ieri dalla presidenza del gruppo rappresenta “un’epurazione delle idee considerate non ortodosse” sulla legge piu’ importante, quella costituzionale, ha detto Corsini leggendo un documento messo a punto.

“Si tratta di una palese violazione dell’articolo 67 della Carta”, ha aggiunto. 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine