28 anni fa, Beppe Alfano

Tre proiettili calibro 22 uccisero, l’8 gennaio di 28 anni fa, il giornalista Beppe Alfano a Barcellona Pozzo di Gotto, nel messinese. Mi piace ricordarlo con questa meravigliosa foto, in cui con lui ci sono i figli Sonia, Chicco e Fulvio. Alla morte seguì un lungo processo, e tantissimo fango per Beppe Alfano e per i figli (Sonia, in particolare). Perché oltre alla morte, Beppe Alfano doveva essere infangato, così come i familiari che ne hanno sempre chiesto Giustizia. L’unico condannato è il boss Giuseppe Gullotti (all’ergastolo) per aver organizzato l’omicidio, ma sono totalmente ignoti (per la Giustizia, non per chi conosce la storia) i mandanti.

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine