Addio Daphne, non dimenticherò mai le tue parole…

Daphne Caruana Galizia era una collega coraggiosa, le sue denunce sferzavano i potenti nell’Isola di Malta, proprio a due passi dalla mia Modica, dalla nostra Italia.
Non dimenticherò mai quando, nel novembre del 2013, Daphne riprese un mio articolo e lo rilanciò sul suo sito (https://daphnecaruanagalizia.com/…/la-spiaitaly-in-italia-…/).
Fu quella la prima occasione in cui ebbi la possibilità di parlarle, di confrontarmi con lei.
Ed oggi, ritornando indietro nella cronologia delle nostre conversazioni, ho ritrovato il Suo messaggio del 18 aprile del 2014: avevo subìto la drammatica aggressione appena due giorni prima, Daphne mi scrisse:
“Paolo vai avanti, i nostri Paesi hanno bisogno del giornalismo libero di denuncia. Hai la mia stima”.
Oggi quelle parole le dedico a Te, cara Daphne: i nostri Paesi hanno bisogno del giornalismo libero di denuncia. Hai la mia stima e, dovunque Tu sia, sono certo continuerai a fare inchieste…Tu donna Libera, continuerai ad essere tale.
Malta, però, ha l’obbligo di dare spiegazioni: ha perso, abbiamo perso, una collega straordinaria, una donna libera, un esempio per tutti coloro credono nel giornalismo libero!
Addio Daphne, non dimenticherò mai le tue parole…

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine