Agente libero da servizio sventa il furto di uno scooter

Ferito ad una mano continua ad inseguire il ladro fino ad impossessarsi di uno scooter appena rubato e consegnarlo al legittimo proprietario. I fatti, resi noti solamente oggi, sono accaduti sabato mattina e riguardano un assistente Capo della Polizia di Stato libero da servizio ma sempre attento agli episodi di criminalità che potrebbero accadere accanto a lui. Lo scorso sabato mattina l’agente di polizia fuori servizio ha infatti notato un giovane intento a rubare uno scooter. Sospetto subito confermato dagli atteggiamenti del giovane ladro che, dopo essere salito sullo scooter, si allontana frettolosamente dal luogo del furto.
Inizia un pedinamento da parte dell’agente, con il continuo aggiornamento della posizione alla Sala Operativa 113; durante la fuga il giovane forse si era accorto di essere seguito, motivo per cui, inizia un vero e proprio inseguimento ed il fuggitivo inizia anche a commettere diverse infrazioni al codice della strada per far perdere le proprie tracce. Appena giunti in Piazza Cappuccini a Ragusa il ladro ha però perso il controllo dello scooter cadendo a terra.
L’agente al fine di evitare di travolgere il ladro è stato quindi costretto a sterzare improvvisamente cadendo anch’egli sul selciato e provocandosi una grave ferita ad una mano.
Nonostante le ferite inizia un inseguimento a piedi ma dopo alcuni minuti il ragazzo ha fatto perdere le proprie tracce.
L’Assistente Capo della Polizia di Stato ritornato sul luogo dell’incidente ha però trovato i colleghi della Volante giunti sul posto che erano già riusciti, tramite accertamenti in banca dati, a risalire al proprietario che confermava che lo scooter era stato rubato alla figlia che frequenta il liceo classico.
Al termine degli accertamenti lo scooter è stato quindi riconsegnato al legittimo proprietario ed a bordo del 118 l’agente è stato condotto in ospedale dove l’esito degli esami radiografici ha confermato una frattura dello scafoide.
L’agente è stato dimesso questa mattina ma per la guarigione definitiva dovrà attendere almeno altri 40 giorni.
Sono in corso le indagini per risalire all’autore del furto al quale verrà contestato anche il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale e le lesioni patite dall’Assistente della Polizia di Stato.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine