Aiello depone le armi. Domani convocato dal Prefetto Vardè

Francesco Aiello depone le armi in attesa di incontrare il Prefetto. Oggi i sostenitori hanno “tolto le tende” ed abbassato l’asticella della protesta perché domani alle 17 il Prefetto Annunziato Vardè ha convocato Aiello per un confronto sui temi dell’agricoltura. L’iniziativa  del comitato “Uniti per vittoria-produttori in protesta” nell’area dei cancelli di ingresso del mercato di c.da Fanello è stata revocata, con effetto immediato, subito dopo la notizia della convocazione. Francesco Aiello oggi  ha ringraziato i produttori che “hanno condiviso questa battaglia e prendiamo atto del lavoro professionale, positivo e  costruttivo mantenuto dalle forze dell’ordine durante questi tre giorni di lavoro.” Domani in Prefettura parteciperà una delegazione di produttori che presenteranno sul tavolo delle rivendicazioni tutti i problemi legati alla gestione del mercato ortofrutticolo dal punta della concorrenza sleale, prezzi poco trasparenti al mercato, del dumping. Circa 10 punti da elencare al massimo rappresentante del governo in provincia. Gli agricoltori soffrono il dramma della crisi, nonostante i sacrifici. Anni ed anni, generazioni e generazioni con le mani a scavare la terra per raccogliere i loro prodotti ortofrutticoli e  provvedere al sostentamento delle famiglie. Oggi però sono tutti schiacciati dai debiti e dalle cartelle esattoriali.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine