Aiello, lettera ai “Ragazzi di San Giovanni…”

Ciccio Aiello

AI RAGAZZI DI SAN GIOVANNI.

Lo so che vi sentite emarginati e che nessuno vi da’ conto.

Ma la rabbia non porta da nessuna parte. E rompere tutto non porta a niente. Portera’ solo male, distruzione e morte.

C’e’ gente che vuole fare qualcosa per i ragazzi, per le vostre famiglie, per il lavoro, per la dignita’ vostra e di tutti noi.

Non rovinate tutto con la violenza cieca a cui vi spingono,
magari con la carita’ pelosa, che non cambia niente.

Abbiate pazienza, proteggete quei luoghi dalla devastazione.

Chiedete agli altri di rispettarli.

Chiedetelo al sindaco, che non vi guarda nemmeno,

Agli amministratori che pensano a i cazzi loro,

Ai pensatori del bene comune, del loro bene comune.

Abbiate forza. Non perdetevi nel nulla della violenza.

Voi dovete essere i protettori di quei luoghi,
non i distruttori.

E avrete il campetto per giocare
e un’aula per il doposcuola, per imparare.

Con affetto e con dolore.

FRANCESCO AIELLO
SAN GIUVANNARU DOC

Vittoria 6 Ottobre 2015

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine