Aldo Naro, la morte senza Giustizia ed il silenzio di chi ha visto e non parla

Massacrato e ucciso, tutti hanno fatto finta di non vedere.

È la storia assurda di Aldo Naro, Medico Chirurgo laureato con 110 e lode, che oggi avrebbe compiuto 31 anni. Invece è stato ucciso 5 anni fa in una discoteca e nessuno, così come denunciano i familiari, ha testimoniato per dargli Giustizia.

“Hanno assistito impassibili al tuo massacro non hanno testimoniato, nascondendo forse chissà quali mostruosi inconfessabili retroscena”.

Queste parole della Famiglia dovrebbero svegliarci e convincerci a non lasciarli soli in questa battaglia.

Auguri Aldo, nel giorno del tuo compleanno non possiamo far finta di nulla: il regalo più bello sarebbe che chi ha visto si decida a parlare. E ad essere persone e non ectoplasmi.

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine