Alessio e Simone, un mese come oggi. Non facciamo calare il silenzio!

Alessio e Simone, è già passato un mese da quella drammatica serata. 
E’ stata una strage. Una strage per cui è in galera Saro Greco e per la quale, i tre che erano in macchina con lui e che sono scappati dopo l’incidente senza prestare nessun tipo di soccorso – ovvero Angelo Ventura, Alfredo Sortino e Rosario Fiore -, sono tranquillamente in libertà (seppur denunciati grazie al lavoro degli inquirenti). 
L’unica cosa che possiamo fare è, come hanno chiesto i loro genitori, continuare a parlarne finchè non si avrà piena verità e la Giustizia per i piccoli Alessio e Simone. 
L’idea è fare ciò che facciamo per Giulio Regeni: ogni mese, ogni “giorno 11”, rialziamo l’attenzione, condividiamo il ricordo di questi due piccoli Angeli. 
Non facciamo calare il sipario su questa atroce strage, perché se i riflettori si spegneranno a goderci saranno solo i criminali che li hanno uccisi. 
Tutti insieme per Alessio e Simone finché non avranno Giustizia.

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine