Bambino azzannato a San Giacomo. Non è in pericolo di vita

Un bambino di sette anni è stato azzannato alla gola da un cane nella frazione rurale di San Giacomo (Ragusa). Il bambino è stato immediatamente trasferito all’ospedale “Civile” di Ragusa, dove i medici hanno prestato le prime cure, dichiarandolo subito fuori pericolo di vita. Torna a materializzarsi l’incubo della vicenda agghiacciante del marzo 2009 in contrada Pisciotto con il bimbo modicano di 10 anni Giuseppe Brafa sbranato vivo da un branco di randagi. Per puro miracolo in questo caso la piccola vittima, se la sarebbe cavata con una ferita giudicata guaribile in due settimane dai medici che hanno deciso successivamente per il ricovero, nel reparto di pediatria, in attesa della cura antibiotica.

Il bimbo – secondo le prime ricostruzioni -, stava passeggiando con la nonna nei pressi dell’ufficio postale quando, all’improvviso, un cane vagante (che non è ancora chiaro se fosse randagio), gli si è avventato contro. Le urla dell’anziana donna e l’intervento di un passante, avrebbero fatto mollare la presa all’animale, che è corso via. Sulle tracce del randagio, un grosso meticcio di colore scuro, sono adesso gli agenti della polizia locale e gli accalappiacani della “Dog professional”, che hanno piazzato delle gabbie cosiddette “auto catturanti” per catturare il cane.

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine