Belén, te gusta Modica?

Bozetto abito BelenPer chi (chi?) non lo sapesse, Belén Rodriguez, la showgirl con la farfallina, e Stefano De Martino, il ballerino di Amici, hanno coronato il loro sogno d’amore venerdì 20 settembre (alla faccia del “di venere e di marte, non si sposa, non si parte e non si dà principio all’arte”) a Comignago, in provincia di Novara, di fronte a 201 invitati nell’Abbazia del Santo Spirito. The day after così come nelle ultime tre settimane, non si fa che parlare di loro. Finalmente svelati i particolari della cerimonia in stile country-chic, un vero social wedding tra facebook, twitter e instagram: così abbiamo seguito passo passo la soap argentina in salsa napoletana, giudicato a buon diritto il matrimonio dell’anno.

Se da una parte il popolo di internet si ribella a cotanto scalpore con cinguettii tutti da ridere, dall’altra i paparazzi hanno fatto follie pur di riprendere i particolari del party e immortalare l’abito della novella sposa che si vocifera sia costato intorno alle 100.000 euro. Che sia vero o meno, non ci è dato sapere e mentre i bookmakers scommettono già sulla data del divorzio, per noi la grande notizia è un’altra.  Lo stilista che ha realizzato l’abito da sposa è siciliano. Già, si chiama Daniele Carlotta, classe 1985, modicano d’origine, per anni ha esposto i suoi modelli nello showroom di Corso Umberto a Modica. Appassionato di moda per talento e vocazione, ha sviluppato il suo percorso stilistico tra le mura di casa, figlio di una commerciante di tessuti pregiati. L’eleganza è per lui un’indole naturale, affascinato dall’eccellenza e dalla maestria delle creazioni sartoriali, ha approfondito la sua formazione con studi specifici in fashion design e styling, approdando a Milano nel 2005 con il suo atelier, a pochi passi dal quadrilatero del lusso e della moda. “Una visione prèt-a-porter – si legge sul sito ufficiale dello stilista- che coniuga tessuti di finissima qualità, silhouette impeccabili e dettagli-gioiello ad alto impatto visivo; equilibrio ricercato tra il buon gusto italiano, la sapienza artigianale e la profonda sensibilità verso l’arte”. La showgirl argentina, contesa per la sua impareggiabile capacità di far parlare di sé, ha scelto lui, cui è legata di amicizia, per il talento e la professionalità. Belén da tempo veste Daniele Carlotta, suoi alcuni modelli indossati dalla modella e presentatrice durante il programma in onda su Canale 5, Italia’s Got Talent. Abiti raffinati e particolari quelli dello stilista Carlotta che vanta nel suo portfolio nomi di grandi star internazionali come Lana Del Rey e Lady Gaga. Notato anche da Franca Sozzani e recentemente pubblicato da Vogue Italia, ha presentato la sua nuova collezione autunno/ inverno in occasione dell’ultima settimana della moda milanese riscuotendo grande consenso di pubblico e critica.

Daniele Carlotta, intervistato da Verissimo nella puntata andata in onda sabato 21 settembre, racconta di aver proposto a Belen dieci bozzetti e dopo una settimana lei ne ha scelti due. Il bozzetto dell’abito indossato durante la celebrazione circolava in rete già da giorni. Il risultato è impeccabile: la Rodriguez ha sfoggiato un ampio strascico, l’abito era in pizzo francese originale anni ‘40 conservato nell’archivio sartoriale della famiglia Carlotta, con scollatura trasparente, corpetto drappeggiato, maniche a cloche ricamate e scollatura profonda sulla schiena, 30 metri di chiffon in seta e capelli raccolti in un elegante chignon con orchidee. Ma siccome Belén non si accontenta, ha voluto stupire gli invitati con un cambio d’abito. L’abito del ricevimento era in stile gitano, con riporti dorati e pieno di inserti swarovsky, ideale per danzare fino all’alba.

Il matrimonio di Belen e Stefano è stata l’occasione per puntare ancora una volta i riflettori su una Modica sempre più “in love”. Chissà che alla coppia di neosposi non venga voglia di far un salto nella città della Contea da cui Carlotta trae spunto per le sue collezioni che si distinguono per l’eleganza del taglio sartoriale, la ricercatezza dei tessuti e la genialità di un artista che ha già stupito tutti quanti e reso omaggio, ancora una volta, alla terra natìa.

Condividi

Trenta gli anni compiuti, ma più di venti quelli che segnano la sua passione per la scrittura. Nata a Modica, cresciuta a Rosolini, espatriata per studio, assetata di sapere. Dopo un peregrinare tra Bologna, Bruxelles e Parigi e una laurea in lingue, è tornata in Sicilia per scommettere sul Sud. Freelance per un sito di salute e benessere, cura delle rubriche per un quindicinale siciliano, da poco imprenditrice di una start up sul turismo, e nel cassetto tra bracciali e appunti vari, ha un sogno, un libro. Nell’attesa dell’ispirazione e del parto creativo, segue la moda e le tendenze, si è abilitata all’insegnamento e si dedica al suo quadrupede, un bassotto, che porta il nome di una rivista, Elle, e a una gattina randagia che è più civile di molti uomini, la Ragatta. Fondamentalmente odia le saghe, le seghe mentali e le trilogie. Guarda pochi film perché, vivendo il territorio, si è resa conto che di registi in giro ce ne stanno tanti. Troppi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine