“Boarding Pass”: arrestata in Germania Ayaan Osman

Il personale della polizia tedesca, che ha operato in stretta sinergia con la Squadra Mobile di Ragusa, con il coordinamento del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato (SCO), ha tratto in arresto Ayaan Osman Koofi , somala di 36 anni raggiunta da Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal Gip presso il Tribunale di Catania, su richiesta del Procuratore Capo, Giovanni Salvi, dal Sostituto Procuratore Lucio Setola a carico di 48 soggetti tutti facenti parte di una organizzazione criminale transnazionale specializzata nell’immigrazione clandestina. La donna, sottrattosi alla cattura il 15 gennaio scorso nell’ambito dell’ operazione di Polizia “Boardin Pass” condotta su tutto il territorio nazionale, è stata bloccata in quella nazione ove si era stabilita trovando riparo presso un’abitazione di suoi connazionali per eludere i controlli delle Forze dell’Ordine. Nello specifico, l’arrestata, è risultata rivestire una posizione apicale all’interno della consorteria criminale attenzionata, collaborando nell’organizzazione e gestione dei “programmi” di viaggio, e nel reperimento di documenti da falsificare e/o nella falsificazione degli stessi, fornendo supporto logistico ai clandestini (ospitalità, trasferimenti, acquisito di biglietti, collegamento tra i migranti e gli altri associati); L’autorità Giudiziaria tedesca sta interagendo con quella italiana al fine di esperire la prevista procedura finalizzata all’estradizione di Ayaan Osman Koofi.

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine