Calci e pugni al pronto soccorso di Vittoria

Il medico di turno al pronto soccorso del Guzzardi di Vittoria gli nega i farmaci richiesti e lui pensa bene di aggredirlo con calci e pugni. Autore dell’aggressione un romeno di 33 anni, David Veronel, celibe, incensurato e disoccupato. L’uomo ieri sera, intorno alle 20, si era recato al pronto soccorso dell’ospedale di Vittoria facendo esplicita richiesta di alcuni farmaci che però il medico ha preferito non fornire. Ne è nata una violenta colluttazione dove il rumeno ha sferrato diversi calci e pugni al solo scopo di dissuadere il medico dissenziente. A bloccare l’aggressore, con non pochi problemi, sono stati i carabinieri della compagnia di Vittoria, che allertati da un infermiere e subito intervenuti sul posto. Veronel ha anche tentato d’aggredire i militari appena intervenuti dando quindi vita ad una animata colluttazione terminata qualche minuto dopo con l’immobilizzazione del rumeno. Per i carabinieri 10 giorni di prognosi mentre per il rumeno sono scattate subito le manette.
al termine formalita’ rito, L’aggressore è stato trasportato nella casa circondariale di Ragusa a disposizione dell’ autorita’ giudiziaria competente davanti la quale dovra’ rispondere di resistenza e violenza a pubblico ufficiale nonche’ lesioni personali ai danni dei due carabinieri.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine