Calcio e solidarietà, un pomeriggio di festa per i ragazzi della cooperativa “La Forza della Vita”

Un pomeriggio di sport e integrazione che ha dimostrato come il calcio può essere il collante migliore per l’integrazione tra i popoli. È quello che ieri pomeriggio hanno vissuto dieci ragazzi extracomunitari sbarcati nei mesi scorsi nelle coste siciliane e ospiti alla cooperativa “La Forza della Vita” che il Modica calcio ha aggregato alla prima squadra per affrontare al “Vincenzo Barone” in amichevole la formazione “Allievi” regionale del Modica Airone.

La partita, fortemente voluta dall’assessore allo sport e servizi sociali del comune di Modica Rita Floridia e che aveva come ultimo obiettivo il risultato finale, è stata vinta dai ragazzi di Andrea Tona, ma la gioia che traspariva dagli occhi di questi giovani fuggiti dalla loro terra dilaniata dalla guerra è stato il vero successo dell’iniziativa.

I dieci giovani extracomunitari il prossimo anno saranno aggregati con  le formazioni giovanili del Modica calcio, ma per Loie Gomez (classe 98), Lamina Niue Cham (classe 1999) e Sabiro Trawally, che invece saranno aggregati alla prima squadra, il “sogno” di diventare calciatori potrebbe avverarsi presto.

Alla fine della partita il Modica Calcio ha donato ai loro ospiti le maglie e le scarpe che hanno utilizzato per l’amichevole.

“Abbiamo raccolto con piacere l’invito dell’assessorato allo sport – dichiara il presidente Pietro Bellia. E’ stato un grande piacere poter dare la possibilità a questi ragazzi così sfortunati di poter vivere un pomeriggio di allegria. Ascoltando le impressioni dei tecnici Schiavo e Filicetti, stiamo valutando concretamente la possibilità di aggregarli al prossimo ritiro estivo. Ci hanno ringraziato alla fine, ma siamo noi che dobbiamo ringraziarli perchè la loro felicità di oggi ci ha fatto riconciliare con i veri valori del calcio”.

Condividi
sono nato a Modica in un giorno che (purtroppo) coincide con una data storica 11 - 9 -1966. Ho studiato all'Istituto Tecnico Commericiale "Archimede" di Modica. Da sempre ho avuto la passione per lo sport e per il calcio in particolare. Dopo aver giocato a livello giovanile nel Modica calcio dopo un brutto infortunio al ginocchio ha pensato di vivere nel mondo dello sport da una diversa angolazione raccontando agli altri quello che succede nei vari campi e nelle varie manifestazioni sportive riuscendo a trasformare un mio hobby in lavoro. Ha iniziato a lavorare come giornalista agli inizi degli anni 80' (82/83) a Rtm pe rpoi passare a Video Mediterraneo. Tornato a Modica dopo quattro anni a Vignola (Mo) ho ricominciato curando lo sport "minore" a Video Regione per poi passare a VideoUno. Dal 2004 scrivo per il Giornale di Sicilia con belle esperienze nei giornali on line quali Giornale di Ragusa e La Spia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine