Cittadini in rivolta, l’ultima “video protesta” di Peppe Nicastro

Strada ridotta in un pantano. E’ quello che si verifica sistematicamente lungo lo Stradale di Forcone quartiere periferico di Vittoria che con l’avvento di precipitazioni si allaga un terreno che dovrebbe permettere la circolazione ma che per problemi di mancanza di tombini non è possibile consentire il normale del defluire delle acque. E i cittadini non sono più disposti a reggere questa situazione ed esprimono la loro insoddisfazione attraverso un video filmato da Peppe Nicastro Coordinatore del Movimento Territorio di Vittoria: “I cittadini non hanno nessuna intenzione di nascondersi da tutte le inadempienze dell’amministrazione comunale. Lo stradale è ridotto in un immenso pantano persino il signore Gurrieri portavoce dell’insoddisfazione dei residenti parlerà della sua proposta passata nel dimenticatoio”.

Il signor Gurrieri residente quartiere Forcone: “ Ho sollevato il problema dello stradale all’assessore Dezio che mi ha fatto diverse promesse tra le quali l’intervento immediato considerata la gravità della strada priva di tombini. Tra l’altro ho proposto loro di cedere parte del mio terreno per risistemare il manto stradale e renderlo percorribile onde evitare che la gente si ritrovi a togliere l’acqua piovana all’interno delle loro abitazioni. La cosa più ridicola è che l’assessore Dezio non solo ha preso in giro un vittoriese che comunque non è la prima volta ma addirittura un suo compagno di partito l’assessore Caruano al quale aveva promesso che avrebbe risolto il tutto in due giorni al massimo. Conclusioni? Non è avvenuto niente.”

Auspichiamo che il problema venga risolto quanto prima perché dalle immagini alquanto eloquenti, i residenti del quartiere Forcone vivono in una condizione di estremo disagio. Infine Nicastro rivolgendosi all’assessore ai lavori pubblici: “ Vorrei ricordare all’assessore Dezio di conoscere per bene le persone prima di arrivare a conclusioni sconclusionate e prive di fondamento. In merito alla mia protesta risalente al 25 novembre vorrei rammentare all’amministratore che il sottoscritto è un lavoratore che svolge l’attività di agente di commercio, pertanto non si tratta di uno sprovveduto ma di una persona lavoratrice sempre a disposizione dei cittadini senza percepire un soldo a differenza di chi fa politica remunerato”.

 

Condividi
Originaria di Ragusa ma residente in Vittoria dove ha conseguito la maturità liceale e l’anno successivo quella magistrale per ottenere l’abilitazione all’insegnamento (1999-2000). Laureatasi in lingue e letterature straniere insegna negli istituti superiori privati. Tutor universitario ha collaborato per sei anni con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha realizzato con il FEI una guida multilingua sui diritti e doveri degli immigrati e lavorato come socia e mediatrice linguistico-culturale per minori immigrati non accompagnati presso la cooperativa sociale Alfa di Vittoria. Traduce testi letterari in lingua inglese e spagnola e collabora con Mister Go e Accademia Britannica come organizzatrice vacanze-studio all’estero. Quando può mette qualcosa in valigia e viaggia moltissimo. Le sue mete? Spagna, Turchia, Marocco…

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine