Cna e Cgil in mobilitazione contro soppressione Tribunale

La Cna sosterrà la Cgil provinciale nella mobilitazione di massa contro la soppressione del Tribunale di Modica.  La commissione Giustizia del Senato, lo scorso luglio, con voto unanime, aveva dato il via libera ad un ddl di rinvio di un anno della riforma.Il provvedimento, secondo quanto denunciato dalla Cgil,  non potrà essere varato prima del 13 settembre, il Senato ha votato un ordine del giorno che impegna il Governo a correggere la riforma prima del 13 settembre. Persino l’art.8 del decreto legislativo che prevede la proroga di 5 anni dei Tribunali minori viene ignorato. L’associazione degli artigiani e dei piccoli e medi imprenditori ha già annunciato lo stato di agitazione della categoria auspicando una convocazione urgente di una riunione operativa allo scopo di decidere le concrete modalità della necessaria mobilitazione. “L’obiettivo – ha detto il presidente territoriale, Piero Bonomo – dovrà essere quello di rappresentare ancora una volta al Governo nazionale e a quello regionale la legittima protesta di una intera collettività per una decisione discriminatoria, illogica e ingiustificata, tenuto conto degli affari pendenti, delle sopravvenienze costanti e dell’esistenza di una struttura moderna e adeguata che è costata milioni di euro allo Stato, e quindi ai contribuenti”.“Inoltre- ha riferito il responsabile organizzativo della Cna di Modica Carmelo caccamo- aggiungiamo che l’abolizione delle Provincie e la futura creazione dei liberi consorzi impone una riflessione della Politica per un auspicabile nuovo provvedimento che possa dare al territorio una risposta più adeguata alle problematiche della Giustizia tenuto conto, peraltro, dell’attività delinquenziale che sempre più si sta sviluppando da qualche tempo e che a stento le forze dell’ordine, pure sottodimensionate, riescono a contenere”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine