Colpo di mercato della Passalacqua Ragusa, Gaia Gorini è il nuovo play delle “Aquile” biancoverdi

Ragusa – La notizia circolava in città da qualche giorno, ma adesso è diventata ufficiale. La ventiduenne Maddalena Gaia Gorini (nella foto) è il nuovo playmaker della Passalacqua Spedizioni Ragusa per il prossimo campionato di serie A2 femminile di basket.

La nuova atleta biancoverde arriva dopo ben cinque stagioni giocate con l’Acqua&Sapone Umbertide e da qualche anno è costantemente nel giro della nazionale.

Dopo la canadese Nadalin e la riconferma di Virginia Galbiati, Gorini è il secondo colpo di mercato messo a segno dal presidente Gianstefano Passalacqua che anche per la prossima stagione vuole costruire un roster che possa essere protagonista come lo è stato nel campionato appena andato in archivio.
La play romana arriva a Ragusa con uno score di tutto rispetto. Nella stagione appena conclusa, infatti, Gaia Gorini (che è stata avversaria della Passalacqua sia in regola season, sia in Coppa Italia e nei play off scudetto) ha giocato mediamente 30,6’ con una percentuale di 9,4 punti a partita raccogliendo 5,3 rimbalzi per ogni match.

“Sono stata davvero contenta della chiamata di Ragusa – ha spiegato il nuovo playmaker biancoverde – mi ha colpito soprattutto l’ambizione e la serietà di un progetto nel quale mi ritrovo appieno. Questo – continua l’atleta romana – mi ha dato la convinzione e l’entusiasmo nel pensare questo futuro biancoverde. Non vedo l’ora di cominciare – conclude il nuovo play di Ragusa – e di potere anche ricambiare il calore che i ragusani già mi stanno trasmettendo”.

 

Condividi
sono nato a Modica in un giorno che (purtroppo) coincide con una data storica 11 - 9 -1966. Ho studiato all'Istituto Tecnico Commericiale "Archimede" di Modica. Da sempre ho avuto la passione per lo sport e per il calcio in particolare. Dopo aver giocato a livello giovanile nel Modica calcio dopo un brutto infortunio al ginocchio ha pensato di vivere nel mondo dello sport da una diversa angolazione raccontando agli altri quello che succede nei vari campi e nelle varie manifestazioni sportive riuscendo a trasformare un mio hobby in lavoro. Ha iniziato a lavorare come giornalista agli inizi degli anni 80' (82/83) a Rtm pe rpoi passare a Video Mediterraneo. Tornato a Modica dopo quattro anni a Vignola (Mo) ho ricominciato curando lo sport "minore" a Video Regione per poi passare a VideoUno. Dal 2004 scrivo per il Giornale di Sicilia con belle esperienze nei giornali on line quali Giornale di Ragusa e La Spia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine