Comiso, rissa davanti ad un bambino: un accoltellato e tre denunciati dalla Polizia

Nella giornata di ieri 13 agosto una Volante di Polizia del Commissariato interveniva per una segnalazione di rissa giunta al 113 nei pressi di una abitazione sita in via Cucuzzella angolo via San Leonardo.

Gli agenti giungevano celermente sul posto e accertavano che  per futili motivi C. S. aveva avuto un alterco nei confronti di  P. G. alla presenza della di lei figlia di anni 8; il tutto era nato per il fatto che CS accusava PG di lanciare immondizia dal balcone sul suo autocarro, che viene di solito parcheggiato in via San Leonardo.

C.S. cominciava ad inveire dicendo parolacce e, a causa delle numerose frasi scurrili ripetute, P.G. chiedeva di smetterla per la presenza della figlia minore; il predetto continuava ad offendere ancora di più la donna ed alla replica di costei, la colpiva al volto con uno schiaffo molto forte che la faceva barcollare facendole cadere anche gli occhiali da vista in terra, mentre la figlia, che si trovava accanto alla mamma cadeva in terra.

Il marito della PG, LG allertato da quanto stava succedendo e dalle parole sentite sull’uscio di casa diceva all’uomo: “TI SENTI UOMO A COLPIRE UNA DONNA, SEI UNA MERDA AD AVER ALZATO LE MANI A MIA MOGLIE”.

C.S. sentendo queste parole, si avvicinava e d’un tratto cominciava una lite tra i due uomini.

Interveniva poco dopo anche il figlio del C.S., CA, a dar manforte trattenendo per la gola L.G. mentre,  C.S. e lo colpiva ai fianchi, dicendogli: “TE NE DEVI ANDARE” ripetendole più volte il tutto di fornte alla moglie ed alla bimba.

Le grida della P G rivolte ai passanti facevano accorrere alcuni di questi che facevano desistere i tre dal continuare la rissa, mentre la stessa chiamava il 113 per allertare la Polizia.

All’arrivo della pattuglia si rendeva necessario l’arrivo del personale del 118 in quanto, il C.S. colpito durante la colluttazione presentava una ferita da taglio con abbondante fuoriuscita di sangue della lunghezza di cm. 15 in addome nei quadranti superiori di sinistra, dai sanitari giudicata guaribile in gg. 8 di prognosi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine