Comitato “Randello Libera”: “Piccitto ed il piano spiaggiato”

Nota del comitato “Randello Libera” sul piano spiagge del Comune di Ragusa

E’ passato quasi un anno da quando il Sindaco di Ragusa, sostenendo la fondamentale importanza della realizzazione del Piano Spiagge, annunciò in pompa magna di aver dato mandato agli uffici competenti di redigere tempestivamente lo strumento di pianificazione. Queste dichiarazioni furono rilasciate durante la partecipata assemblea cittadina tenutasi alla rotonda Maria Occhipinti; iniziativa scaturita dalla mobilitazione popolare a seguito dell’aggressione subita dalla spiaggia di Randello, a causa dei chiacchieratissimi lavori per la realizzazione di uno stabilimento balneare.  In tale occasione Piccitto si impegnò pubblicamente per trovare momenti di confronto con la cittadinanza durante l’iter istruttorio del piano spiagge. Successivamente, in sede di diniego della concessione edilizia per la realizzazione dello stabilimento balneare, l’Amministrazione pose alla base di tale atto la motivazione che esso “potesse compromettere l’attuazione delle misure di tutela per una efficace definizione del PDUM”.

La multinazionale del turismo ha fatto ricorso contro quell’atto al TAR nell’agosto del 2014 e successivamente il tribunale amministrativo regionale ha fissato la data per la fatidica udienza di merito. Leggendo e spulciando tra le dichiarazioni pubbliche rilasciate dal responsabile dell’Avvocatura Comunale e dal dirigente del Settore Urbanistica, successive all’ordinanza del Tar di cui sopra, che fissava l’udienza di merito per il 9 luglio, emerge chiaramente come sia stata a suo tempo segnalata l’importanza di arrivare all’udienza con il PDUM definito.

Ad oggi, 06 maggio 2015, a quasi un anno dalle dichiarazioni pubbliche del Sindaco sull’importanza e sull’urgenza di redigere il piano spiagge, e a poche settimane dall’udienza di merito del 9 luglio, del piano medesimo non c’è traccia alcuna. Cosa è successo? Perchè questo stallo? Forse le mareggiate d’inverno, quest’anno particolarmente violente, lo hanno fatto infrangere nel forte rumore di risacca ed il PUDM si è spiaggiato ancor prima di essere varato?

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine