Coronavirus, arriva da Pavia a Modica: è grave ed è indagata

Versa in gravi condizioni la 74enne modicana ricoverata all’ospedale Maggiore di Modica, indicato come centro Covid, la cui storia era stata resa nota dal sindaco della citta’ di Modica, Ignazio Abbate. La vicenda avra’ un approfondimento giudiziario: la Procura di Ragusa – titolare dell’inchiesta il Procuratore capo Fabio D’Anna in co-titolarita’ con il sostituto Marco Rota – ha iscritto la donna nel registro degli indagati, delegando le indagini alla Compagnia dei Carabinieri di Modica. L’ipotesi di reato e’ quella contemplata all’articolo 452 del codice penale, cioe’ epidemia colposa. Secondo Abbate, nel momento in cui intraprese il suo viaggio dal pavese a Modica la donna “era in quarantena, positiva e malata”, Arrivata a Catania in aereo (Milano-Roma e dopo lo scalo nella capitale, Roma-Catania), aveva raggiunto Modica in taxi mettendo a rischio anche la salute altrui”. L’anziana era arrivata a nella citta’ siciliana il 22 marzo scorso . La denuncia pubblica del primo cittadino di Modica risale al 24 marzo. 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine