Coronavirus, l’annuncio del sindaco Modica: arrivata malata in fuga da Milano

“Chi ha sbagliato paghera’”. E’ il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, dal suo profilo facebook a raccontare l’incredibile storia di una donna, cittadina modicana. “Questa donna parte dalla Lombardia, prende aereo da Milano per Roma, poi da Roma a Catania dove chiama un taxi che la riporta a Modica. Era positiva, malata, in quarantena a Milano, e’ arrivata a Modica si e’ sentita male ed e’ ricoverata. Ha messo in pericolo chi l’ha trasportata e chi ha avuto contatti con lei. Proclami fatti dietro alle scrivanie e senza alcun nessun controllo, persone con la febbre addosso che passano da Milano a Roma e Catania senza alcun controllo e che possono arrivare fino a qui senza nessun controllo. Noi ci sforziamo nel controllare tutti da chi sta in quarantena, alle strade, ed invece una persona malata dalla Lombardia, senza pudore puo’ contaminare una intera citta’. Una cosa vergognosa. Quando passera’ questo momento, chi ha responsabilita’ politiche e sulla nostra sicurezza ne dovra’ pagare le conseguenze. Spero che chi abbia viaggiato con lei non sia stato contaminato, e’ una faccenda di una gravita’ inaudita”.
Il problema che solleva Abbate e’ anche l’assenza di registro, di un sistema che possa permettere il controllo e il monitoraggio delle persone in quarantena, informazioni utili al contenimento del contagio. 

La donna e’ ora ricoverata al Maggiore di Modica, centro Covid. A quanto e’ dato al momento sapere, e’ rientrata a Modica il giorno 22 lasciando la provincia pavese. Risulta siano in corso accertamenti per isolare le persone che hanno condiviso i suoi stessi voli aerei e chi ha viaggiato con lei nel taxi preso nel tragitto Catania-Modica. E’ stato gia’ posto in isolamento cautelativo il taxista.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine