Corruzione in Sicilia, indagato vice presidente Commissione Sanita’ Ars e componente Antimafia

Tra gli indagati nell’operazione “Sorella sanita’” della Guardia di finanza di Palermo, anche il deputato regionale di Licata, Carmelo Pullara, 48 anni, del centrodestra, dei Popolari e autonomisti, che non e’ tra i dodici destinatari delle misure cautelari. Accusato di turbativa d’asta perche’ avrebbe chiesto un favore per una ditta al direttore generale dell’Asp di Trapani Fabio Damiani, in cambio di un sostegno alla nomina di quest’ultimo ai vertici dell’ufficio sanitario, Pullara e’ vice presidente della Commissione Salute e servizi sociali e sanitari dell’Ars e componente dell’Antimafia regionale. Sono complessivamente 23 gli indagati – 18 persone fisiche e 5 giuridiche – nell’inchiesta (LEGGI) .

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine