Daphne Caruana Galizia, quattro anni dopo

Oggi vorrei che tutti pensassimo a loro, a Daphne, a suo marito, ai suoi genitori, alle sue sorella ma soprattutto a loro tre, a Matthew, Andrew e Paul, i suoi tre figli.

In questa meravigliosa foto erano insieme, come una mamma innamorata dei propri figli e viceversa. Loro tre che, quattro anni fa oggi, sono diventati orfani. Loro che, come ognuno di noi, ha perso una grande giornalista, una donna immortale, l’unica vera Invicta di Malte: Daphne Caruana Galizia.

Vorrei ricordarla con una frase dei suoi tre figli:

“Lottava da sola mamma, è stata ammazzata prima dal fango che dal tritolo”.

Ricordiamocene, perché è troppo semplice battersi il petto dopo, Daphne andava sostenuta e salvata mentre scriveva, denunciava, viveva.

Daphne, per sempre! 

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine