Di Maio (5 stelle) a Ragusa. MDA: ha evitato di entrare nel cuore dei problemi

Che senso ha venire in provincia di Ragusa e non visitare le aziende dei produttori agricoli? A chiederselo sono i componenti del Movimento dei diritti agricoli, da anni impegnati nella lotta contro le aste giudiziarie e nella battaglia per chiedere un giusto riconoscimento economico del prodotto a chi lavora. La visita in provincia di Ragusa da parte del vice presidente della Camera dei Deputati Luigi Di Maio ha suscitato il malcontento dei produttori agricoli della fascia trasformata. In una nota diffusa alla stampa, il Movimento per i Diritti Agricoli di Vittoria parla “di una precisa volontà, da parte del 5 stelle Di Maio, di evitare di entrare nel cuore dei problemi”.

“Di Maio – continua l’MDA – si è recato in visita presso diverse aziende della provincia, dichiarando la propria disponibilità a ogni forma di aiuto. Peccato: un’occasione perduta da parte di chi dichiara ostentatamente di essere diverso dagli altri. Crediamo che sarebbe stato più opportuno dare priorità alle nostre aziende, che rappresentano da sempre il cuore pulsante dell’economia ragusana e siciliana e che necessitano grande attenzione per le note difficoltà cui stanno andando incontro”.

“Venire in provincia di Ragusa – sottolineano ancora i produttori – evitando di affrontare i veri problemi della nostra fascia trasformata, vuol dire non aver capito nulla di quel che sta succedendo nel nostro territorio. Dichiarare disponibilità a chi sta bene, vuol dire non essere diversi dalla politica peggiore, le cui scelte e le cui non-scelte hanno messo in ginocchio le nostre aziende. Delusi dalla politica vecchia e delusi da chi si dichiara nuovo, andiamo avanti orgogliosi delle nostre battaglie”.

Condividi
Nato a Ragusa il 09/07/1985 ma è cresciuto e vive attualmente a Vittoria, dove ha frequentato il liceo classico “Cannizzaro”. In seguito si è iscritto alla facoltà di Filosofia presso l’Università degli Studi di Catania, conseguendo la laurea specialistica nel 2010. Dal 2012 è iscritto all’albo dei pubblicisti dell’Ordine regionale dei giornalisti di Sicilia. Appassionato di sport, in particolar modo di calcio, ha avuto in passato esperienze nel mondo del volontariato, dell’associazionismo e della cooperazione internazionale.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine