Dimissioni del Sindaco Susino, Salvatore Calleri: “Nessuno a Scicli dei nostri lo ha mai appoggiato”

“Prendo atto che il Sindaco di Scicli si è dimesso”.

A parlare è Salvatore Calleri che prende posizione come Responsabile nazionale del “Megafono”. Calleri, infatti, più volte era intervenuto sulla vicenda “Scicli” e questa volta lo fa a maggior ragione dopo la sua nomina (avvenuta in Toscana direttamente dal Presidente Crocetta) a Coordinatore Nazionale del Movimento.

“Sin da subito ho fatto capire che non aveva il nostro appoggio e soprattutto che era ora che la responsabilità politica, che viene prima di quella giudiziaria, lo portasse alle dimissioni che erano auspicabili a mio modesto parere da tempo”.

Salvatore Calleri, infine, tiene a precisare che nessun soggetto singolo a Scicli può dire di appoggiare o di aver appoggiato l’amministrazione Susino, dando la sensazione di porre la parola fine sul caso “Scimonello”, il consigliere comunale sciclitano che continua a parlare a nome del Megafono.

“Non a caso nessun esponente che fa parte realmente del megafono a Scicli lo ha mai appoggiato – conclude Salvatore Calleri – perché la linea del movimento è sempre stata chiara a livello nazionale nel non dare lui alcun sostegno”.

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine