Due ragazzini aggrediti per il cellulare a calci e pugni: finiscono in ospedale

Due ragazzi quattordicenni di Comiso sono stati aggrediti intorno alle 14, in piazza Majorana a Comiso, da un gruppo di bulletti alla fermata del bus. I ragazzi stavano rientrando a casa da scuola con il pullman che collega Ragusa a Comiso. Presi di mira da un gruppetto di giovani pressocchè coetanei di origine straniera, i due sono stati aggrediti a calci e pugni. Volevano prender loro i telefoni cellulari, e sono riusciti a sottrarne uno. 

Entrambi i giovani aggrediti, sono stati assistiti al pronto soccorso dell’ospedale di Vittoria. Per uno dei ragazzi la prognosi è di pochi giorni; per l’altro ragazzo la situazione è un po’ più complessa e la prognosi verrà resa nota quando verranno completati  gli accertamenti. La Polizia intervenuta sul posto, è già sulle tracce degli aggressori. La sindaca di Comiso Maria Rita Schembari, il 5 novembre scorso in un incontro istituzionale con giunta e consiglio comunale, aveva rappresentato al sottosegretario agli Interni Ivan Scalfarotto in visita al comune, la preoccupazione per la recrudescenza di episodi di microcriminalità nel territorio ipparino.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine