Frigintini in difficoltà, con lo Sporting Eubea non si può più sbagliare

In casa Frigintini è scattato l’allarme. Dopo la pesante sconfitta subita nel derby con il Pozzallo, infatti, la squadra del tecnico Giovanni Spadola è scivolata nelle zone pericolose della classifica vanificando di fatto il buon inizio di stagione.

Quello che preoccupa il tecnico e la dirigenza della formazione modicana sono le troppe reti subite (dieci in due gare). L’assenza di Dario Bonomo, vero e proprio fulcro del reparto arretrato si sta facendo sentire più del lecito, ma è necessario che la squadra inizi a credere di più nelle proprie potenzialità evitando magari di commettere errori evitabili come quelli commessi domenica scorsa al “Vincenzo Barone” costate la sconfitta con punteggio tennistico.

Domenica prossima, intanto, i rossoblù della frazione modicana torneranno al “Tantillo” dove ospiteranno lo Sporting Eubea con il solo obiettivo di ottenere i tre punti. In vista della gara contro la compagine etnea, Spadola dovrà lavorare soprattutto sotto l’aspetto psicologico dei suoi atleti che se vogliono lottare alla pari con le formazioni impelagate nella zona a “rischio” della classifica devono evitare i cali di concentrazione evidenziati contro Megara e Pozzallo.

Il campionato è ancora lungo e con l’impegno di tutti e il recupero della forma ottimale dei giocatori acciaccati il Frigintini ha tutte le carte in regola per uscire fuori da questa difficile situazione che si è venuta a creare.

Condividi
sono nato a Modica in un giorno che (purtroppo) coincide con una data storica 11 - 9 -1966. Ho studiato all'Istituto Tecnico Commericiale "Archimede" di Modica. Da sempre ho avuto la passione per lo sport e per il calcio in particolare. Dopo aver giocato a livello giovanile nel Modica calcio dopo un brutto infortunio al ginocchio ha pensato di vivere nel mondo dello sport da una diversa angolazione raccontando agli altri quello che succede nei vari campi e nelle varie manifestazioni sportive riuscendo a trasformare un mio hobby in lavoro. Ha iniziato a lavorare come giornalista agli inizi degli anni 80' (82/83) a Rtm pe rpoi passare a Video Mediterraneo. Tornato a Modica dopo quattro anni a Vignola (Mo) ho ricominciato curando lo sport "minore" a Video Regione per poi passare a VideoUno. Dal 2004 scrivo per il Giornale di Sicilia con belle esperienze nei giornali on line quali Giornale di Ragusa e La Spia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine