Giuseppina Savoca, la dodicenne uccisa mentre giocava per strada

Giocava per strada accanto ad una fermata d’autobus a Palermo. Giuseppina Savoca aveva 12 anni quando, un proiettile vagante, la colpì al collo.

Durò tre giorni la sua agonia nell’ospedale di Palermo.

Quei proiettili erano stati esplosi all’impazzata da un commando di mafiosi e avevano come obiettivo un uomo di 51 anni. Ma quei mafiosi non si fermarono davanti a nulla, neanche davanti ad una ragazzina che giocava per strada.

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine