Guida turistica per disabili. La proposta alla Stancheris

 

Sarà realizzata  una guida turistica che indica l’accessibilità di spiagge, stabilimenti balneari, alberghi, ristoranti, locali notturni, luoghi d’interesse culturale per i turisti disabili. E’ l’iniziativa che, a tutela dei diversamente abili in carrozzina, ha promosso l’associazione Movis onlus. “Diversi sono già, in Italia e nel Mondo, i luoghi di interesse turistico che, comprendendo le esigenze degli utenti disabili, hanno previsto delle guide al turismo accessibile, purtroppo la Provincia Iblea non è tra questi,” denuncia l’associazione.  MoVIS si propone di censire i luoghi d’interesse turistico dell’intera area Iblea e, compilando una “scheda tecnica” per ognuno dei luoghi, di ricavare una panoramica del loro grado di accessibilità. La guida turistica vuole anche essere un monito alle istituzioni al fine di sollecitarle ad abbattere le barriere architettoniche che tutt’ora esistono nei siti, beni patrimonio dell’Unesco. Giovedì dalle 16, 30 alle 19,30 , l’associazione QR BoX Essere Scicli, in collaborazione con Enti ed associazioni che operano nell’ambito turistico, promuoverà un Workshop “Verso un modello di eccellenza turistica a Scicli”. E’ un  primo confronto operativo per attivare una reale promozione di Scicli come esempio di eccellenza turistica per favorirne la diffusione nei circuiti turistici regionali nazionali ed internazionali. Il presidente dell’associazione Eleda Trovato leggerà e consegnerà la proposta dell’associazione Movis all’Assessore Regionale Michela Stancheris.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine