Il Modica Airone batte di misura il Ragusa e si conferma in vetta alla classifica

MODICA AIRONE – RAGUSA 1 – 0

 

MODICA AIRONE: Cannizzaro, Bellassai (dal 19’ Profetto), Galfo, Stracquadanio, Emmolo, Rappocciolo (dal 64’ Basile), Ragusa (dal 62’ Spadola), Galota, Latino, Incatasciato, Iurato dal (48’ Giunta), all. Andrea Tona.

RAGUSA: Alabiso, Andolina, Cicero, Gennaro, Di Pasquale, Baglieri, Scribano (dal 47’ Blanco), La Terra (dal 64’ Tumino), Zisa, Ambrogio, Tidona, all. Emanuele Massari.

ARBITRO: Gaetano Frazzetto di Ragusa.

RETE: al 28’ Latino.

Il più brutto Modica Airone “versione” casalinga batte di misura i “cugini” del Ragusa nel derby valido per la penultima giornata di andata del campionato regionale “Allievi” e si conferma in testa alla classifica del girone F senza dover aspettare il risultato ottenuto dal CL Calcio.

Quella giocata al “Vincenzo Barone” è stata una partita che ha offerto poco allo spettacolo, in cui i “tigrottini” di Andrea Tona pur giocando al di sotto delle loro potenzialità hanno, ad ogni modo, meritato di vincere.

Il Ragusa pur difendendo bene, infatti, è stato poco incisivo in avanti permettendo al portiere modicano di trascorrere un pomeriggio piuttosto tranquillo.

La prima occasione degna di nota arriva al 7’ con Latino che conquista caparbiamente un pallone in area di rigore che un difensore ragusano stava per far sfilare sul fondo. L’attaccante modicano mette al centro un pallone invitante per Incatasciato che all’altezza del dischetto “spara” incredibilmente alto sulla traversa.

Al 25’ da un traversone proveniente dalla destra, Profetto (che pochi minuti prima aveva sostituito l’infortunato Bellassai), “liscia” l’intervento con palla che arriva sui piedi di Zisa che tira in diagonale con palla che esce di poco a lato alla sinistra di Cannizzaro.

Al 28’ i padroni di casa passano in vantaggio. Incatasciato vede l’inserimento sulla destra di latino e lo serve sulla corsa. L’attaccante rossoblù controlla la sfera con una finta si libera di un difensore e poi da pochi passi non lascia scampo al portiere ragusano.

Nel secondo tempo al 8’ Latino va a segno per la seconda volta, ma il direttore di gara giustamente annulla per un netto fuorigioco dello stesso Latino.

Al 49’ Incatasciato ci prova dalla lunetta, ma il suo tiro finisce alto sulla traversa di pochi centimetri.

Al 60’ Blanco lanciato in profondità, prende d’infilata la retroguardia modicana e appena entrato in area scarica il destro con palla che si alza non di molto sulla traversa.

Al 77’ percussione di Incatasciato sulla fascia destra, il capitano rossoblù entra in area dal lato corto e serve al centro per Giunta che arrivato a “rimorchio” batte a rete con Alabiso che riesce a deviare in angolo.

Nel 1’ di recupero Latino tira dal limite la palla è deviata da un difensore ragusano e assume una traiettoria “velenosa”, Alabiso con un bel colpo di reni ritrova la posizione e smanaccia in angolo.

Subito dopo l’arbitro fischia la fine con il Modica Airone che incamera i tre punti e continua a guardare tutti dall’alto.

Condividi
sono nato a Modica in un giorno che (purtroppo) coincide con una data storica 11 - 9 -1966. Ho studiato all'Istituto Tecnico Commericiale "Archimede" di Modica. Da sempre ho avuto la passione per lo sport e per il calcio in particolare. Dopo aver giocato a livello giovanile nel Modica calcio dopo un brutto infortunio al ginocchio ha pensato di vivere nel mondo dello sport da una diversa angolazione raccontando agli altri quello che succede nei vari campi e nelle varie manifestazioni sportive riuscendo a trasformare un mio hobby in lavoro. Ha iniziato a lavorare come giornalista agli inizi degli anni 80' (82/83) a Rtm pe rpoi passare a Video Mediterraneo. Tornato a Modica dopo quattro anni a Vignola (Mo) ho ricominciato curando lo sport "minore" a Video Regione per poi passare a VideoUno. Dal 2004 scrivo per il Giornale di Sicilia con belle esperienze nei giornali on line quali Giornale di Ragusa e La Spia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine