Il Modica “stecca” all’esordio. Filicetti non basta per uscire indenni dal “D’Alcontres”

Igea Virtus – Modica 2 – 1

Marcatori: al 2’ Scolaro, al 25’ Filicetti, al 58’ Genovese

Seconda sconfitta stagionale per il Modica di Seby Catania che dopo aver ceduto in casa domenica scorsa al Vittoria nel derby di ritorno di Coppa Italia, esce sconfitto dallo stadio “D’Alcontres” di Barcellona Pozzo di Gotto, dove i rossoblù della Contea si sono arresi di misura all’Igea Virtus nella gara valida per la prima giornata di andata del girone b del campionato di eccellenza. Una sconfitta che poteva essere evitata se sul finire con la squadra ridotta in dieci Panatteri non avesse fallito una ghiotta occasione a tu per tu con il portiere biancorosso. Sul groppone dei “tigrotti” pesa come un macigno l’ennesima espulsione (la seconda consecutiva) di Rametta che ha lasciato la sua formazione in inferiorità numerica nel momento in cui Mento e compagni stavano alzando i ritmi del gioco per cercare il pareggio. La gara entra subito nel vivo. È il 2’ quando su un calcio di punizione dal limite di D’Anna Polessi è costretto alla deviazione in angolo, dalla bandierina lo stesso D’Anna scodella al centro un bel traversone che dopo la ribattuta di Polessi Scolaro appoggia in rete comodamente facendo esplodere di gioia i tifosi igeani che hanno sostenuto la squadra per tutta la partita. Il Modica non si scompone e nonostante non riesca a reagire resta in partita con Seby Catania che sprona i suoi atleti invitandoli a giocare senza farsi prendere dall’apprensioni di recuperare lo svantaggio. Al 25’ l’episodio che riporta il match in parità. Con i rossoblù in azione d’attacco, Mento in piena area di rigore tocca la sfera con la mano e per il signor Grasso non ci sono dubbi. Il “fischietto” acese indica il dischetto e ammonisce il difensore giallorosso. Dal dischetto Filicetti si lascia ipnotizzare da Scibilia che respinge il suo tiro, ma sulla ribattuta dell’estremo difensore barcellonese è proprio Filicetti ad arrivare per primo e a insaccare. La gara cala d’intensità anche per il gran caldo che si fa sentire sulla resistenza fisica dei giocatori in campo. Nella ripresa, parte ancora meglio la squadra di Ferrara che si rende pericolosa con una girata di Genovese che finisce di poco a lato. È il preludio al gol che arriva al 58’ con lo stesso Genovese che approfittando di una disattenzione della difesa modicana trova il varco giusto per presentarsi solo davanti a Polessi e a trafiggerlo con un rasoterra che passa tra le gambe del portierone ospite. Il Modica accusa il colpo, ma non si arrende. Al 67’ i rossoblù riescono ad andare in rete con Rametta che raccoglie un bel traversone e batte Scibilia ma su segnalazione del suo assistente l’arbitro annulla per fuorigioco dello stesso attaccante modicano che protesta più del lecito ed è espulso. Il Modica in dieci non riesce più ad attaccare con costanza e per la difesa di casa tutto diventa più semplice. Tuttavia in pieno recupero (94’) Panatteri ha sui piedi la palla del pareggio ma solo davanti a Scibilia calcia incredibilmente a lato. Al triplice fischio dell’arbitro i giocatori della Nuova Igea possono esultare per il primo successo della stagione con i propri tifosi, mentre il Modica volta subito pagina e si proietta immediatamente verso la gara di domenica prossima contro l?Acireale.

Condividi
sono nato a Modica in un giorno che (purtroppo) coincide con una data storica 11 - 9 -1966. Ho studiato all'Istituto Tecnico Commericiale "Archimede" di Modica. Da sempre ho avuto la passione per lo sport e per il calcio in particolare. Dopo aver giocato a livello giovanile nel Modica calcio dopo un brutto infortunio al ginocchio ha pensato di vivere nel mondo dello sport da una diversa angolazione raccontando agli altri quello che succede nei vari campi e nelle varie manifestazioni sportive riuscendo a trasformare un mio hobby in lavoro. Ha iniziato a lavorare come giornalista agli inizi degli anni 80' (82/83) a Rtm pe rpoi passare a Video Mediterraneo. Tornato a Modica dopo quattro anni a Vignola (Mo) ho ricominciato curando lo sport "minore" a Video Regione per poi passare a VideoUno. Dal 2004 scrivo per il Giornale di Sicilia con belle esperienze nei giornali on line quali Giornale di Ragusa e La Spia.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine