Il Vittoria riscatta l’eliminazione di Coppa, per il Rometta non c’è scampo

VITTORIA – ROMETTA 2 – 0

VITTORIA: Linguaglossa, Russo, Sammito (dal 54’ Iabichella) Iapichino, Diop, Dall’Oglio, Navanzino (dal 60’ Commendatore) Alosi, Frittitta (dal 74’ Carpentieri) Casisa, Valerio, all. Alacqua

 

ROMETTA: Billè, Diakhaby (dal 60’ Ehoussou) Sogue, Ricciardo, Rotella, Alibrandi, Riga (dal 55’ Celora) Platania, Brigandi, Buda (dal 44’ Manciagli) Biondo, all. Geraci.

ARBITRO: Gugliotta di Siracusa.

RETI: al 47’ Casisa (rigore), al 64’ Valerio

Nonostante l’assenza del “Bomber” Fabio D’Agosta il Vittoria regola con il più classico dei punteggi il “debuttante” Rometta e in un colpo solo conquista i primi tre punti in campionato e si lascia alle spalle la delusione dell’eliminazioni in Coppa Italia per mano del Modica. Un successo meritato quello dei biancorossi di Lorenzo Alacqua che nonostante le tante occasioni sprecate hanno saputo tenere i nervi ben saldi senza farsi prendere dall’ansia di non riuscire a sfondare la difesa ad oltranza della formazione messinese. La partita ha rispettato il copione previsto, Vittoria costantemente in proiezione offensiva e Rometta pronto a difendersi con il coltello trai denti. Il risultato si sblocca nei minuti di recupero della prima frazione, quando il signor Gugliotta assegna un tiro dagli undici metri ai padroni di casa per un atterramento di Navanzino nell’aria di rigore ospite. Sul dischetto si porta Casisa che trasforma con freddezza e precisione mandando la sua squadra in vantaggio al riposo. Al ritorno in campo è sempre il Vittoria a giostrare il gioco alla ricerca del raddoppio che arriva al 19’ con una bella azione iniziata e conclusa da Ronny Valerio che non lascia scampo a Billè. Il portiere ex Atletico Villafranca è bravo a opporsi alle conclusioni avversarie, ma è fortunato in alcune circostanze quando ha salvarlo sono i legni della sua porta (traversa di Frittita e Carpentieri) che poteva allargare ulteriormente la forbice del risultato. Il Vittoria, tuttavia, mette in cascina con merito i primi tre punti stagionali e arriva così con il morale alto all’ impegno sul campo della “corazzata” Sport Club Siracusa di domenica prossima.

Condividi
sono nato a Modica in un giorno che (purtroppo) coincide con una data storica 11 - 9 -1966. Ho studiato all'Istituto Tecnico Commericiale "Archimede" di Modica. Da sempre ho avuto la passione per lo sport e per il calcio in particolare. Dopo aver giocato a livello giovanile nel Modica calcio dopo un brutto infortunio al ginocchio ha pensato di vivere nel mondo dello sport da una diversa angolazione raccontando agli altri quello che succede nei vari campi e nelle varie manifestazioni sportive riuscendo a trasformare un mio hobby in lavoro. Ha iniziato a lavorare come giornalista agli inizi degli anni 80' (82/83) a Rtm pe rpoi passare a Video Mediterraneo. Tornato a Modica dopo quattro anni a Vignola (Mo) ho ricominciato curando lo sport "minore" a Video Regione per poi passare a VideoUno. Dal 2004 scrivo per il Giornale di Sicilia con belle esperienze nei giornali on line quali Giornale di Ragusa e La Spia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine