Individuate le carenze del “Maggiore”. Il sindaco al lavoro con la Commissione

L’incremento delle attrezzature, come ad esempio il fluorangiografo, del personale sanitario, l’introduzione di un reparto “anatomia patologica” necessario per gli esami istologici. C’è un’emergenza che riguarda il Pronto Soccorso e la degenza breve alla quale si dovrà porre rimedio con la ristrutturazione di locali idonei per rispondere alle numerose esigenze provenienti da un vasto bacino d’utenza. Dalle richieste che provengono dai cittadini anche l’incremento dei parcheggi e dell’illuminazione pubblica.

E’ quanto emerso al termine della riunione tra il sindaco di Modica Ignazio Abbate con la Commissione paritetica sulla Sanità composta da medici di base, ospedalieri e del territorio. “Sono determinato a risolvere problemi annosi- ha riferito Abbate- sui quali non è più tollerabile nessun silenzio. La prossima settimana sarà convocata un’altra riunione per discutere nello specifico delle tematiche esaminate stamani e dei servizi erogati dal distretto territoriale N°45”. La Commissione Paritetica sulla sanità è stata costituita una settimana fa allo scopo di individuare le carenze e le criticità esistenti al “Maggiore” di Modica.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine