La Casa di Babbo Natale a Modica, una magia da vivere

Ci hanno tenuto per quasi un mese con il fiato “sospeso”, hanno stuzzicato la nostra fantasia proponendo foto e video che lasciavano presagire un Natale unico nel suo genere e nel suo intento. La seconda edizione del “Natale Sospeso”di Modica ha qualcosa di magico e unico che difficilmente passerà inosservato.

 Alessia Sudano, ideatrice dello Scontrino Sospeso, non ha mai sbagliato un colpo nel promuovere iniziative a favore dei meno fortunati, riuscendo a trovare conforto e sostegno attraverso la messa a disposizione di tanti partner presenti sul territorio con le loro donazioni. Non ultima l’Associazione Immagina. laboratorio culturale di ragazzi, che ha ben compreso tutto quello che le balenava per la testa, sposando totalmente il progetto . 

La fantasia, l’entusiasmo e la gioia di ragazzi( con un’età compresa dai 7 ai 17 anni) che  si sono occupati dell’intero allestimento e delle  scenografie  hanno reso  unica la casa di Babbo Natale.

 Tra sketch, risate, scherzi, dirette  della simpatica  Alessia, il carico di lavoro, che per mesi ha impegnato le due associazioni, si è alleggerito e non di poco, come  anche la ricerca di sponsor, Scontrini Sospesi è diventato meno faticoso. Grazie all’intervento dei patner , quest’anno, a nessun bambino verrà negato un sorriso e un dono sotto l’albero. 

Corposo, alternativo, completo il programma presentato in questi giorni per l’evento che inaugurerà Il Natale a Modica. Presente per l’occasione la Banda Musicale Città di Modica “Belluardo-Risadelli”, decine di artisti e naturalmente i protagonisti indiscussi: i bambini del Laboratorio di Immagina. 

“Non è stato semplice, dichiara la Sudano, buttare giù un progetto così grande e rivoluzionario, ma grazie all’aiuto dei ragazzi di Antonio Pluchino e della Presidente del Movimento Difesa del Cittadino Enrichetta Guerrieri, le mie idee sono state ben presto realizzate. Ogni giorno varcando la soglia della Chiesa Di San Nicolò ed Erasmo era stupefacente trovare qualcosa in più: una scenografia perfetta, un dettaglio curato ed un amore incondizionato per tutto quello che si faceva. Domani finalmente il nostro sogno diviene un sogno comune, un arcobaleno  colorato, un’idea, un’emozione da condividere con l’intera comunità.

Vi aspettiamo! “

La casa di Babbo Natale è stata   denominata anche , Natale che accoglie e Natale Sospeso, per dare forza a quello che è lo scopo finale del nostro progetto dove non solo i piccini  ma anche i grandi trarranno beneficio varcando la soglia di questo mondo incantato.

 All’interno anche un labirinto  “il labirinto della riflessione” paragonandolo alla vita, così piena di ostacoli ma con sempre una via di uscita per ogni tipo di problema. 

E’ indispensabile, in questo momento storico, dare certezza alle persone che non stanno vivendo un momento sereno, rassicurazione con azioni concrete ,  che non sono sole e che c’è qualcuno che con tanta forza, con tanta determinazione e con tanta sensibilità è disposto a tendere la mano.

Grande suspense per la visita inaspettata ieri della Befana presso la Chiesa SS Nicolò ed Erasmo, che sembrava essere impaziente di essere accolta.

I programmi, le modalità di prenotazione  possono essere visibili alla pagina  Lo Scontrino Sospeso Emergenza Covid19

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine