La follia nella follia. Fermate questo scempio a Vittoria

La follia nella follia. Fermate questo scempio, intervenite per evitare che i funerali del piccolo Alessio D’Antonio possano essere fatti da un amico di chi lo ha ucciso.
Hanno affidato il funerale del piccolo bimbo, all’Agenzia funebre del delinquente Maurizio Cutello.
Cutello era socio in affari con il capomafia Titta Ventura e con il figlio Angelo detto u checco e venne arrestato per questo.
Lo stesso Angelo Ventura che è stato denunciato e che era nella macchina che ha ucciso il bimbo.
Vi prego intervenite. Vittoria non può essere la città delle contraddizioni a tal punto. Fate qualcosa.
Non profanate la memoria del piccolo Alessio. Evitiamo almeno questo scempio! 

La follia nella follia. Fermate questo scempio, intervenite per evitare che i funerali del piccolo Alessio D'Antonio…

Geplaatst door Paolo Borrometi op Vrijdag 12 juli 2019

Condividi

Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico “Tommaso Campailla” di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo.
“Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: “Passaggio a Sud Est”. Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l’Agenzia Giornalistica “AGI” ed altre testate giornalistiche”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine