La mafia fra Belgio e Agrigento: il focus della Fondazione Caponnetto

Focus su quanto succede tra Belgio e Sicilia (Agrigento e dintorni)

Vi sono stati degli episodi criminali in Belgio che riguardano soggetti siciliani.

A) Elenco episodi criminali
Il 14 settembre 2016 a Liegi in Belgio in un condominio vengono esplosi numerosi colpi d’arma da fuoco contro due soggetti Mario Jakelic di 28 di Porto Empedocle che muore e Maurizio Di Stefano di 40 anni detto “furia” di Favara che rimane ferito.
Il 3 maggio 2017 a Liegi in Belgio viene ucciso Rino Sorce di 50 anni di Favara ristoratore.
Il 22 maggio 2017 a Favara in Sicilia è avvenuto un agguato a colpi di kalashinikov con conseguente scontro a fuoco tra la vittima designata ed i killer. Successivamente si è presentato al pronto soccorso di Agrigento Carmelo Nicotra che è persona che si ritiene essere in contatto con il gruppo di Furia (Di Stefano) ferito nel settembre 2016 a Liegi.

B) Situazione mafiosa a grandi linee esistente a Favara
Dalla relazione della Dia del 2016 a Favara risulta la presenza sia del mandamento di Agrigento di cosa nostra che della stidda. Favara risulta quindi ad alta densità mafiosa.

C) Le domande che ci dobbiamo porre.
A che livello è l’infiltrazione dei criminali siciliani in Belgio?
Siamo di fronte ad una guerra all’interno di un ceppo mafioso singolo oppure tra ceppi mafiosi diversi?

Omcom che è l’osservatorio fatto nascere dalla Fondazione Caponnetto e dalla Fondazione Mediterraneo aderenti alla FAL seguirà con attenzione l’evolversi della situazione.

(A cura di Salvatore Calleri, Presidente Fondazione Caponnetto)

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine