La Sicilia dice “si” al metodo “Vannoni”. Manifestazione a Modica e a Palermo il 29 ottobre

locandina manifestazione terranova

Mauro Terranova è un ragazzo 23enne modicano, affetto da atassia spinocerebellare. Nessuna cura ad oggi conosciuta  puo’ salvarlo, l’unica che potrebbe ridargli la speranza, cosi’ come agli altri 23mila malati in Italia, è quella delle infusioni staminali secondo il metodo “Vannoni”. Ma questa cura Mauro non la puo’ fare. Gli e’ stata negata da un giudice, da un Assessore Regionale, da un Ministro e da un Comitato scientifico che hanno negato a migliaia di italiani la possibilità di accedere alle “cure compassionevoli”.

Il 29 ottobre la Sicilia scende in campo un’intera regione per chiedere il diritto alle cure staminali, per il diritto alla vita e per il diritto dei disabili alle cure e soprattutto per dare a tutti una vita dignitosa.
Vari movimenti e associazioni siciliane, tra cui Movimento Base Italia, Sicilia Risvegli,Movimento Vite Sospese, Associazione Confronto, Fesica Confsal, Comitato Via Loreto, Cittadini Liberi promuovono manifestazioni anche a Modica.

Un corteo partirà alle ore 10.00 del 29 ottobre dal parcheggio di Viale Medaglie D’oro(adiacente mercato ortofrutticolo) per dirigersi verso Piazza Matteotti, a Modica Centro. Seguirà un confronto/dibattito.

Il Sindaco, i consiglieri comunali, le associazioni di categoria, i sindacati, i dirigenti scolastici e gli alunni di tutte le scuole, nonche’ tutta la cittadinanza sono invitati a partecipare.

Le testimonianze di solidarietà alla famiglia Terranova sono tantissime e in queste ultime settimane si sono moltiplicate in modo esponenziale. Un’iniziativa su face book con la quale si invitava a mettere sul proprio profilo la foto di Mauro Terranova, in sostituzione di quella personale, e poi inviare una mail al Ministro Beatrice Lorenzin con la frase “Anch’io sono Mauro, adesso AMMAZZA anche me”, ed una manifestazione organizzata dagli insegnanti, il dirigente scolastico, i genitori e gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Piano Gesù” che hanno sfilato indossando tutti il cartello “Anch’io sono Mauro, adesso uccidi anche me”.

Adesso lo slogan emblematico, “Anche io sono Mauro, adesso AMMAZZA pure me!”, verrà utilizzato per la manifestazione (di cui si allega la locandina ufficiale) di giorno 29 ottobre a Modica Bassa alle ore 10.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine