La Volley Caffè del Corso “suda” da una settimana, gruppo giovane che può “crescere” ancora

Il Volley Caffè del corso di coach Peppe Di Grande è già a lavoro da una settimana per preparare il suo secondo campionato di serie B2 che a ottobre lo vedrà esordire sul campo del temibile Agira. La rinnovata formazione biancoblu, lavora sodo sotto lo sguardo attento del tecnico che avrà il compito di guidare la sua squadra verso un campionato tranquillo dove la salvezza è il principale obiettivo, ma che potrebbe non essere l’unico. Oltre alla salvezza, infatti, la dirigenza modicana presieduta da Luca Cataldi  (nella foto) spera di mettere in vetrina i tanti giovani locali che compongono il roster biancoblu e fargli ritagliare uno spazio importante nella pallavolo che conta. Sulla carta il Caffè del Corso non parte tra le squadre di prima fascia (quelle che lotteranno per la promozione diretta e l’accesso nei play off), ma la scorsa stagione ha fatto capire in casa Volley che il lavoro e l’impegno alla fine ripagano sempre. Ripetere la “cavalcata” dello scorso campionato quanto Cappello e compagni sfiorarono i play off non sarà certo facile, ma il gruppo è molto competitivo e avrà più di un mese per amalgamarsi e trovare le giuste intese sul campo. La squadra lavora con entusiasmo e nonostante la giovane età di molti atleti e la poca esperienza, il potenziale espresso dal gruppo in questi primi giorni di fatiche lascia ben sperare per una stagione di grandi soddisfazioni.

Condividi
sono nato a Modica in un giorno che (purtroppo) coincide con una data storica 11 - 9 -1966. Ho studiato all'Istituto Tecnico Commericiale "Archimede" di Modica. Da sempre ho avuto la passione per lo sport e per il calcio in particolare. Dopo aver giocato a livello giovanile nel Modica calcio dopo un brutto infortunio al ginocchio ha pensato di vivere nel mondo dello sport da una diversa angolazione raccontando agli altri quello che succede nei vari campi e nelle varie manifestazioni sportive riuscendo a trasformare un mio hobby in lavoro. Ha iniziato a lavorare come giornalista agli inizi degli anni 80' (82/83) a Rtm pe rpoi passare a Video Mediterraneo. Tornato a Modica dopo quattro anni a Vignola (Mo) ho ricominciato curando lo sport "minore" a Video Regione per poi passare a VideoUno. Dal 2004 scrivo per il Giornale di Sicilia con belle esperienze nei giornali on line quali Giornale di Ragusa e La Spia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine