L’Aeroporto di Comiso e la preoccupazione su “facebook”. I diversi umori e l’importanza della “rete”

L’aeroporto di Comiso ed il sentire comune di chi partecipa al numerosissimo (e molto “vivo”) gruppo su Facebook, dal nome “Aeroporto di Comiso (unico gruppo attivo!), che conta di oltre 16300 iscritti. Da qualche giorno, cioè dalla notizia dell’accordo firmato fra Ryanair e l’aeroporto di Catania, c’è molta preoccupazione fra gli iscritti (che poi sono da sempre i principali “tifosi”) dello scalo ibleo.
Massimiliano Cutraro si domanda, amaramente: “amici miei il futuro del nostro aeroporto come andrà ha finire? Ce la faremo?”. Ed in risposto una ventina di commenti, misti fra preoccupazione e speranza. Antonella Franca Alberino scrive: “Bisogna incassare le ultime non belle novità e ripartire con nuove aspettative”. Andrea Nicita, è molto “duro”. “Per me , Comiso e’ stata di interesse solo per (…). E’ risaputo che l’aeroporto ha aperto i battenti per non dover restituire i soldi, si parla di 20 milioni di euro, alla comunità europea”.

Vincenzo Parrino, in risposta, considera che il gruppo sia l’unico baluardo per lo scalo casmeneo: “Cara Antonella e Massimiliano, la cosa più stupefacente è che a parte il nostro gruppo nessuno si fa avanti per perorare lo sviluppo dell’aeroporto. I controllori di volo saranno pagati per due anni dalla regione i soldi della comunita se li sono sparati per la costruzione, la Sac ha tutto l’interesse a non perdere pax anzi si sta dando da fare in tutti i modi per migliorare l’offerta delle rotte(vedi Ryanair e EasyJet) la Soaco dorme il sonno del giusto, le forze politiche sono latitanti e allora cosa possiamo aspettarci? Prima o poi ci diranno che i pax dono insufficienti e farà la fine di Forlì e qualche altro. E’ troppo pessimista la mia visione? Mi auguro di sbagliare alla grande e che TUTTI STANNO LAVORANDO invece IN SINERGIA per il nostro Aeroporto”.

Mentre per Giuseppe Petitto, “Finche ce la S A C l aeroporto non a futuro lo dico da anni e sará cosi putroppo,povera Italia inammissibile,in GERMANIA questa gente che comanda starebbe a cogliere ortiche,perche non sanno comandare un bel niente di niente ma solo distruggere,ma chi li butta fuori a questi comandano tutto loro!!!”.

E’ Mario Visaloco a fare un pò di chiarezza: “Amici mi hanno riferito personalmente che si sta diffondendo a macchia d’olio la falsa e totalmente infondata notizia secondo cui a breve l’Aeroporto di Comiso chiuderà i battenti a causa della mossa strategica di Ryanair su Catania pensando in un futuro non troppo lontano di abbandonare anche Comiso. Ora, NON ESISTE una possibilità di questo tipo per vari motivi (che cita nel post del gruppo)”.

In ultimo (e non meno importanti), le richieste per nuovi voli come la Spagna, Bologna, Torino e Venezia.

Intanto è di ieri la notizia di nuovi collegamenti fra lo scalo di Comiso e la provincia di Agrigento. “Stiamo lavorando per dei collegamenti fra Comiso e Licata”.

Proprio per l’importanza dell’Aeroporto di Comiso, del gruppo che rappresenta il “vero cuore pulsante” e della comunicazione, sempre aggiornata, la redazione de “La Spia.it” ha deciso di dedicare una pagina sul sito, tutta incentrata sulle informazioni fondamentali e quotidiane sullo scalo aeroportuale.

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine