L’Ugl di Ragusa in udienza generale a Roma da Papa Francesco

L’iniziativa fortemente voluta dal Segretario Provinciale Eugenio Palermo ha visto tra gli altri la presenza del Segretario Provinciale delle Autonomie Locali, Aldo Caruso.

“E’ stato un momento fortemente probante per le coscienze di chi era presente all’incontro in Piazza San Pietro con il Santo Padre – dichiara Caruso -. Abbiamo voluto partecipare all’udienza generale del mercoledì per dimostrare come l’attività sindacale possa andare oltre gli steccati della “semplice” gestione politica. Abbiamo – continua Caruso – riportare al Santo Padre le difficoltà di un territorio quello ibleo, che come tutto il resto d’Italia, è chiamato a stringere i denti ed affrontare questa profonda crisi economica, di lavoro e di valori. Eravamo una piccolissima delegazione – spiega Caruso – ma abbiamo portato insieme a noi, nel cuore, le preghiere dei nostri associati e di quelle famiglie, troppe, che giornalmente chiedono aiuto e sostegno. Le parole del Santo Padre sono riuscite ad infondere a chi come noi era presente in Piazza San Pietro la serenità che dovrebbe albergare, sempre, nei nostri cuori. Una esperienza come poche, forse irripetibile, che siamo felici abbia visto noi presenti come organizzazione sindacale”.

Condividi
Originaria di Ragusa ma residente in Vittoria dove ha conseguito la maturità liceale e l’anno successivo quella magistrale per ottenere l’abilitazione all’insegnamento (1999-2000). Laureatasi in lingue e letterature straniere insegna negli istituti superiori privati. Tutor universitario ha collaborato per sei anni con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha realizzato con il FEI una guida multilingua sui diritti e doveri degli immigrati e lavorato come socia e mediatrice linguistico-culturale per minori immigrati non accompagnati presso la cooperativa sociale Alfa di Vittoria. Traduce testi letterari in lingua inglese e spagnola e collabora con Mister Go e Accademia Britannica come organizzatrice vacanze-studio all’estero. Quando può mette qualcosa in valigia e viaggia moltissimo. Le sue mete? Spagna, Turchia, Marocco…

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine