Mafia: confiscati beni a boss del clan di Gela

La Divisione polizia anticrimine di Caltanissetta ha eseguito il decreto di confisca di beni, emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale, ormai irrevocabile, con il quale è stata disposta la confisca definitiva dei beni in sequestro, per un valore di circa 500mila euro, di un boss della mafia gelese. Entrano nel patrimonio dello Stato 27 beni tra cui un’impresa individuale di allevamento di ovini e caprini e l’intero complesso aziendale, costituito anche da beni mobili registrati e numerosi mezzi agricoli; 19 beni immobili, di cui 4 fabbricati e 15 terreni; 3 beni mobili registrati, un’autovettura, un autocarro e un motoveicolo e 4 rapporti finanziari, 2 depositi a risparmio e 2 conti correnti. Il titolare dei beni, componente del clan Emmanuello, è stato condannato a 8 anni per mafia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine