Mafia: Foggia, arrestato dalla Polizia il boss Roberto Sinesi con altri 5 membri del clan

E’ stato arrestato dalla Polizia di Stato di Foggia il boss Roberto Sinesi, a capo della batteria foggiana dei Sinesi Francavilla. Sono stati arrestati altre 5 membri del clan, per il reato di concorso in estorsione aggravata dal metodo mafioso.

L´indagine, condotta dai poliziotti della Squadra Mobile foggiana, ha consentito di scoprire numerose estorsioni consumate dal gruppo criminale, ai danni di autrasportatori intenti a trasportare pomodoro all´interno della ditta conservificio Princes di Foggia. Agli stessi, gli esponenti del clan chiedevano una tangente di 50 euro a camion, minacciando danni agli autoarticolati qualora non fosse stato consegnato il denaro.

Sinesi, gia’ condannato per reati associativi di stampo mafioso, martedi’ scorso era stato vittima di un attentato mentre era a bordo dell´auto guidata dalla figlia Elisabetta, con il nipotino Roberto di soli 4 anni in braccio. Tre killer, giunti a bordo di una Fiat 500 di colore rosso, successivamente trovata bruciata, avevano esploso 16 colpi di arma da fuoco di vario calibro in direzione della sua autovettura, ferendo il boss alla scapola sinistra ed il nipotino alla spalla destra.

E’ una nuova ordinanza di custodia cautelare quella notificata a Roberto Sinesi, il presunto boss ferito tre giorni fa in un agguato compiuto nel rione Candelaro e in cui e’ rimasto ferito anche il nipotino di quattro anni. Questa mattina, infatti, gli agenti della squadra mobile hanno eseguito per Sinesi e altri cinque presunti componenti il suo clan una ordinanza di custodia cautelare con le accuse di concorso in estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Una prima ordinanza era stata eseguita il 17 giugno scorso ma, a seguito della pronuncia del Tribunale del Riesame, per difetto di motivazione era stata annullata con conseguente scarcerazione dei destinatari. A seguito di ricorso della Dda di Bari il gip ha emesso una nuova misura cautelare.

L’indagine, coordinata dalla Procura Distrettuale Antimafia di Bari, ha contestato numerose estorsioni consumate dal gruppo criminale danni di numerosi autotrasportatori. Roberto Sinesi e’ piantonato dagli investigatori nel reparto di rianimazione degli Ospedali Riuniti di Foggia dove e’ ricoverato dal giorno del ferimento. Sinesi e’ ritenuto, dagli inquirenti, a capo della batteria Sinesi-Francavilla della Societa’ , la mafia di Foggia, da sempre in contrapposizione a quella dei Moretti-Pellegrino-Lanza. Una guerra che, solo dal settembre dello scorso anno ha causato sei tentati omicidi ed un omicidio.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine